Raccolta firme per una legge che punisce la propaganda di fascismo e nazismo.

Data:
11 Febbraio 2021
Immagine non trovata

Dalla giornata di mercoledì 10 febbraio sono disponibili anche presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di Olgiate Comasco i MODULI per la raccolta firme per la Legge “Norme contro la propaganda e diffusione di messaggi inneggianti a Fascismo e Nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazista” promossa dal Comune di Stazzema.

Una legge per punire chi fa propaganda di fascismo e nazismo anche online.

 "Legge Antifascista Stazzema" è il progetto che sta portando avanti il piccolo paese della Versilia segnato da una delle più tragiche stragi di civili messe in atto dai militari tedeschi nell'agosto del 1944.
A Sant'Anna di Stazzema la memoria è viva ogni giorno, quelle 560 vittime a seguito dell'eccidio del 12 agosto 1944 per opera delle SS naziste, rimangono una ferita aperta in questo paese a 600 metri sul livello del mare, proprio alle spalle delle coste versiliesi.

  • Il rapporto Italia 2020 dell'Eurispes ci dice che dal 2004 ad oggi è aumentato il numero di chi pensa che la Shoah non sia mai avvenuta: dal 2,7 percento al 15,6 percento.
  • Secondo l'indagine riscuote un discreto consenso, il 19,8 percento, l'affermazione secondo cui "Mussolini sia stato un grande leader che ha solo commesso qualche sbaglio".
  • Per il 47, 5 percento del campione di sondaggio gli atti di antisemitismo avvenuti anche in Italia sono il segnale di una pericolosa recrudescenza del fenomeno.

Sempre UTILE SAPERE che…

 

  • La LEGGE SCELBA (20 giugno 1952) stabilisce inoltre all’articolo 1: “si ha riorganizzazione del disciolto partito fascista quando una associazione o un movimento persegue finalità antidemocratiche proprie del partito fascista, esaltando, minacciando o usando la violenza quale metodo di lotta politico o propugnando la soppressione delle libertà garantite dalla Costituzione o denigrando la democrazia, le sue istituzioni e i valori della Resistenza o svolgendo propaganda razzista, ovvero rivolge la sua attività alla esaltazione di esponenti, principii, fatti e metodi propri del predetto partito o compie manifestazioni esteriori di carattere fascista”;

 

  • PUNITO CON IL CARCERE: “Chiunque promuove od organizza sotto qualsiasi forma la ricostituzione del disciolto partito fascista a norma dell’articolo precedente e’ punito con la reclusione da tre a dieci anni”. (Legge Scelba art.2);

 

  • APOLOGIA DEL FASCISMO: “Chiunque, fuori del caso preveduto dall’art. 1, pubblicamente esalta esponenti, principii, fatti o metodi del fascismo oppure le finalita’ antidemocratiche proprie del partito fascista e’ punito con la reclusione fino a due anni e con la multa fino a lire 500.000. La pena è aumentata se il fatto e’ commesso col mezzo della stampa o con altro mezzo di diffusione o di propaganda”. (Legge Scelba art.4);

 

  • LEGGE MANCINO (25 giugno 1993) ribadisce e rafforza: “E’ vietata ogni organizzazione, associazione, movimento o gruppo avente tra i propri scopi l’incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. Chi partecipa a tali organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi, o presta assistenza alla loro attività, è punito, per il solo fatto della partecipazione o dell’assistenza, con la reclusione da sei mesi a quattro anni. Coloro che promuovono o dirigono tali organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi sono puniti, per ciò solo, con la reclusione da uno a sei anni”.

Questa proposta di legge aggiunge ulteriori aggravanti per l'esposizione di simboli fascisti e nazisti nel corso di eventi pubblici".

Tutte le INFO sulla proposta di Legge: https://anagrafeantifascista.it/

Ultimo aggiornamento

Giovedi 18 Febbraio 2021