Comunicato del Sindaco del 13 novembre 2020

Data:
13 Novembre 2020
Immagine non trovata

Cari Olgiatesi,

la situazione sanitaria nella nostra Regione Lombardia è ancora alquanto critica.

A Olgiate Comasco la situazione attuale vede questi numeri:

  • 203 cittadini attualmente positivi, per lo più curati a casa e con pochi sintomi e con alcuni casi in ospedale;
  • 51 cittadini in sorveglianza attiva come contatti diretti o indiretti ed in attesa del tampone o del suo esito;
  • E finalmente ci arrivano anche le notizie dei primi guariti che dopo 2 ed anche 3 tamponi negativi prima di tornare alla vita normale.

Visto che i numeri sono importanti, ecco quelli di OLGIATE COMASCO dall’inizio dell’emergenza, ringrazio l’assessore Luca Cerchiari per i grafici e le statistiche:

307 casi totali da marzo di cui:

  • 203 attualmente positivi con un’età media di 47 anni
  • 98 sono i GUARITI con un’età media di 48 anni
  • 6 i nostri concittadini purtroppo deceduti con una media di 85 anni

Nel dettaglio:

  • 10 Minori di 10 anni
  • 41 tra 10 e 30 anni
  • 55 Fra 30 e 50 Anni
  • 55 Fra 50 e 65 Anni
  • 38 Fra 65 e 85 Anni

FONDAZIONE CASA di RIPOSO.

La situazione su cui si concentra pressochè totalmente la nostra attenzione e
non senza preoccupazione è relativa alla nostra Casa di Riposo.

Dal Portale ATS abbiamo:

  • 59 ospiti attualmente positivi;
  • 6 sono i nostri nonni e nonne che non sono più con noi.

Qui inviterei tutti ad un rispettoso ricordo di ogni vita che se ne è andata in questo momento da incubo perché ogni vita è preziosa, sia essa di 20 o di 90 anni e nessuno deve fare speculazioni o considerazioni irrispettose.

Ci sono anche i primi negativizzati al tampone, che non vuol dire ancora guariti ma di sicuro è un bel segnale.

Dalla prossima settimana torneranno in servizio anche altri operatori sia sanitari sai amministrativi che andranno a rinforzare le fila degli aiuti agli ospiti della struttura, con la speranza che questa notizia porti un po’ di conforto alla famiglie.  

Dall’istituzione della BOLLA SANITARIA la nostra direzione amministrativa e sanitaria ha fatto un lavoro titanico, facendo gioco di squadra con la Fondazione che gestisce la nostra RSA  ed attivato una strettissima collaborazione con il Comune e le Associazioni cittadine per affrontare questa dura sfida di portare al traguardo i nostri nonni e nonni, senza mai far mancare le cura ed il coinvolgimento emotivo.

L’amministrazione della Fondazione Casa di Riposo  è in continuo contatto con le  Famiglie degli ospiti per qualsiasi comunicazione in merito alle condizioni di salute degli ospiti.

Ringrazio la Parrocchia di Olgiate Comasco e la Caritas che hanno messo a disposizione della Casa Anziani i letti che la Protezione Civile ha sanificato e portato in struttura.
Grazie alla SOS per il prezioso aiuti nel recuperare i vaccini antiinfluenzali per gli ospiti.

“AIUTIAMOCI per AIUTARE”

E nell’ambito della campagna di aiuti “AIUTIAMOCI per AIUTARE” e del conto corrente sempre aperto della Fondazione per gli aiuti nel periodo COVID, ringrazio della disponibilità la ditta SISME, nella persona della dottoressa Serena Costantini che dopo aver fornito nella prima parte dell’emergenza più di 10.000 mascherine agli olgiatesi, adesso ha fatto una donazione di ben
€. 5.000,00 alla Casa Anziani.

Il grande cuore di Olgiate che non ha mai smesso di battere si sta riattivando nuovamente.

Sul sito della Casa di Riposo ci sono tutte le istruzioni per poter fare altre donazioni.

LOMBARDIA ZONA ROSSA.

Siamo orami da una settimana in zona rossa, altre Regioni questa sera lo sono diventate e dovremo aspettare ancora 7 giorni per capire se la pressione su ospedali e terapie intensive inizi a calare ed i dati sanitari inducano ad avere un cauto ottimismo…ad oggi per amore di verità distante.

I nostri comportamenti…nei prossimi giorni e nei prossimi mesi… saranno quelli decisivi per superare questa “seconda ondata”, più pesante della prima per contagi e diffusione e per l’incidenza sulle attività commerciali e lavorative.

Urge rimettere in pratica tutti quei comportamenti virtuosi che possano impedire un ulteriore diffusione del virus e di entrare in contatto con esso: indossare le mascherine che abbiamo visto rappresentano una barriera fisica contro il virus, il distanziamento ed il lavaggio delle mani, gesti peraltro entrati nel nostro modo di vivere quotidiano.

 

COMUNICAZIONE POSITIVITA’.

Ringrazio e chiedo di continuare ad inviare alla mia mail personale in Comune (simone.moretti@comune.olgiate-comasco.co.it)  la notizia della positività, così come hanno fatto anche questa settimana tanti nostri concittadini e mi scuso in anticipo per il ritardo di alcune risposte anche via sms o facebook.

Non vorremmo far sentire nessuno abbandonato o senza informazioni, per questo è importante segnalare il nominativo con l’indirizzo ed un cellulare per essere ricontattati per essere informati su tutte le azioni messe in campo per i cittadini e confermate durante la riunione del C.O.C. ( CENTRO OPERATIVO COMUNALE) dello scorso lunedì.
Presenti l’ufficio dei Lavori Pubblici e Ambiente, Polizia Locale, Protezione Civile, SOS Pubblica Assistenza, assessori e consiglieri comunali di maggioranza  e  minoranza, perché questa battaglia la dobbiamo affrontare assieme senza distinguo.

SPESA a DOMICILIO: Per i Cittadini POSITIVI:

c’è il SOS di Olgiate Comasco ritorna il servizio della spesa e farmaci a domicilio telefonando in sede allo 031946400;

 

SPESA a DOMICILIO: Per i cittadini over 65, anziani, persone che vivono sole e/o con patologie:

c’è la PROTEZIONE CIVILE telefonando al numero 349-3945227 il lunedì dalle 9.00 alle 11.00 con consegna delle spese dalle 8.30 del martedì. C’è anche la possibilità di ordinare la spesa via mail  a info@protezionecivileolgiate.it.

 

Sosteniamo le nostre ATTIVITA’ COMMERCIALI.

Oggi come mai le attività della ristorazione e non solo hanno bisogno dell’aiuto di tutti.
Sosteniamole ordinando un pranzo o cena da asporto o da farci portare al nostro domicilio, sfruttiamo le consegne che tutte le tipologie di attività chiuse hanno messo in campo per superare anche questi duri 15 giorni, per far sì che riaprano tutte e non ci siano chiusure.
Sul sito e sui canali social la prossima settimana segnaleremo tutte le attività che propongono asporto e consegna a domicilio.

INVITO per un Tracciamento dei contatti “fai da te”.

Se oltre a scaricare la App IMMUNI sui cellulari noi tutti, dai più giovani ai meno giovani ma soprattutto le persone anziane e le categorie più a rischio segnassimo ogni giorno gli incontri fatti e con chi, in caso di positività si riuscirebbe più facilmente a risalire a tutti i contatti ed avvisarli.

VACCINAZIONI.
Questa estate più volte era stata annunciato l’arrivo di una seconda ondata in concomitanza con le prime influenze e puntualmente si sta verificando: forse anche in maniera anticipata rispetto al previsto.
Per questo motivo quest’anno più che mai è importante mettersi in contatto con il proprio medico curante per prenotare il vaccino anti influenzale, soprattutto se si è over 65 o si appartiene ad una categoria a rischio.

Lunedì 16 ci sarà la terza giornata di vaccinazioni al Medioevo da parte di 4 medici di base, mentre altri 3 medici di base li effettueranno presso i loro ambulatori.

Sulla partita Vaccini e Tamponi, così come i Test Sierologici ed i Tamponi rapidi gli Enti preposti alla loro fornitura non possono più sbagliare o aspettare, per questo auspichiamo che al più presto possano esserci vaccini per tutti i mutuati dei medici i base, anche prima della metà di novembre e strumenti che siano in grado di monitorare anche in maniera preventiva il nostro stato di salute.

Adesso abbiamo davanti i mesi più duri e climaticamente parlando più impegnativi anche per le forme influenzali, per questo dobbiamo tenere duro: senza mai dimenticare che nonostante tutte le precauzioni, nonostante il rispetto più rigoroso di tutti i nostri comportamenti virtuosi, potremmo lo stesso doverci prendere un periodo di convivenza forzata con il corona virus.

“Non dobbiamo vergognarci di aver preso o di prendere il virus, ma dovremmo provare vergogna ad additare come “untore” chi sta vivendo a contatto con il covid o chi non si mette a disposizione per un aiuto per chi è in quarantena.

Non dobbiamo vergognarci di essere positivi…dovremmo vergognarci di non essere umani”.

Da qui in avanti saranno solo ed esclusivamente i nostri comportamenti rispettosi delle regole quelli che determineranno i provvedimenti dei prossimi mesi…e fra 6 venerdì tutti quanti noi vorremmo festeggiare il Natale assieme alle nostre famiglie e non da soli...

L’Amministrazione Comunale di Olgiate Comasco e tutta la cittadinanza sono vicini ai nostri concittadini ed alle loro famiglie che si trovano a vivere la positività e la quarantena, come fatto fin dallo scorso mese di marzo, anche a quelle che hanno avuto o stanno avendo lutti in famiglia.

Si chiede a tutti Responsabilità, Raziocinio, Equilibrio, Realismo e tanta ma tanta Pazienza perché alla fine ne usciremo vincitori solo insieme.

In tutta questa situazione di emergenza sanitaria mondiale, con tutti i problemi legati al COVID e le situazioni esposte sopra, c’è anche e sempre un Comune da mandare avanti con l’ordinaria amministrazione.
Avevamo anticipato l’inizio lavori della riqualificazione della parte alta di via Milano ( con le due nuove rotonde)  e della Banca e così è stato; adesso rimaniamo in attesa del ritorno dalle verifiche dei vigili del fuoco anche del progetto di ampliamento della Scuola Secondaria, opera che riteniamo molto importante e qualificante per Olgiate e per il mondo della scuola.

Siamo pronti anche con il piano neve…siamo nel 2020, anno bisesto e finora non ci siamo fatti mancare nulla...dunque ci aspettiamo anche la visita ed i disagi anche dalla dama bianca.

Ed anche questa settimana come la precedente non ci hanno abbandonato le fatiche di monitorare l’iter della nostra opera più importante,  la variante alla statale 342 che tra un passo avanti con il progetto esecutivo arrivato a Roma as Anas a maggio….ed un nuovo stop ( con altre verifiche tra enti superiori da fare e la burocrazia italiana ancora una volta protagonista in negativo) continua da 15 anni il suo iter per vederla finalmente realizzata.

Per tutti gli olgiatesi nel prossimo numero del giornale comunale che arriverà nelle case prima di Natale ci sarà un approfondimento sulla VARIANTE 342.

Ed a proposito di Natale, anche quest’anno, nonostante tutto, non faremo mancare le Luci di Natale a Olgiate Comasco, un segno che il mondo deve andare avanti. Le luminarie sono state noleggiate dall’amministrazione con fondi comunali, così come sempre fatto negli ultimi due anni per non andare a pesare ulteriormente sulle casse dei negozi di vicinato e attività commerciali, già abbastanza provate dalla situazione emergenziale.

Purtroppo tutti gli altri eventi ed iniziative che caratterizzavano il periodo più spensierato dell’anno difficilmente potranno essere organizzate.

Per fare l’amministratore non serve gridare al lupo al lupo ogni giorno, soprattutto in questo particolare momento storico: servono invece la pazienza, la tenacia e la perseveranza di sopportare tutte le difficoltà che di sicuro ci saranno ancora, per provare a superarle mantenendo calma, serenità e la coscienza pulita.

Vi auguro un fine settimana il più possibile sereno.  

Il vostro Sindaco,

Simone Moretti

Ultimo aggiornamento

Martedi 01 Dicembre 2020