Immagine non trovata
Carissimi Olgiatesi, 

oggi, 7 luglio 2020 volevo condividere con voi la notizia più attesa: la nostra Città è finalmente COVID - FREE, non registrando nuovi casi da parecchi giorni e non avendo più nostri concittadini positivi.

Ho voluto accertarmi facendo un controllo incrociato tra il portale ATS ed i Medici di base per gli ultimi due casi di positività che ancora registravamo ed a conferma avvenuta ho voluto subito scrivere per informare tutta la cittadinanza.
Abbiamo 0 casi di positività, 0 casi di quarantena, non succedeva dallo scorso 12 marzo con la pubblicazione del comunicato che annunciava il primo caso di positività a Olgiate Comasco.
Da allora i casi totali di positività registrati a Olgiate Comasco sono stati 42, ma dopo quasi 4 mesi possiamo tirare un sospiro di sollievo per tutti i nostri concittadini che sono tornati a casa ( 38 totali) ed un pensiero non deve mai abbandonare i 4 che purtroppo non ci sono riusciti e le loro famiglie.

Sono stati mesi intensi, ricchi di preoccupazioni e pensieri, un’alternanza di sensazioni e sentimenti anche tra loro contrastanti, da “andrà tutto bene” al “restate in casa” a fronte delle tante, troppe a volte notizie che inondavano tutti i mezzi di comunicazione.
Solo una grande forza di volontà, una grande unione di intenti, un rigoroso rispetto delle regole ed una condivisione di tante buone azioni reciproche hanno permesso alla nostra comunità olgiatese di contenere i contagi e di riuscire a far tornare a casa quasi tutti i nostri.

Un grande traguardo per il quale mi sento di ringraziare ad uno ad uno tutti i miei concittadini per il grande senso di responsabilità e la bravura con cui hanno affrontato la fase più acuta dell’emergenza sanitaria.
Ho volutamente usato il termine “ fase più acuta” perché quella che stiamo vivendo oggi per numeri ridotti di contagi è fortunatamente una fase di allentamento, il che non significa che il virus non circoli più o sia scomparso, ma che oggi le terapie intensive sono vuote, il virus sembra che abbia meno forza di contagio rispetto ai mesi scorsi ed è anche più conosciuto ma soprattutto il personale medico e sanitario ha gli strumenti per curare a casa i pazienti a differenza di quanto non si è potuto fare a marzo.

Rimangono alcuni comportamenti utili a tutelarci, primo fra tutti la distanza tra di noi, il lavaggio delle mani e quello di indossare le mascherine nei luoghi chiusi o affollati,  sperando che dalla metà di luglio le mascherine all’aperto passino da “obbligo” a “consigliate”, facendo forza sul senso di responsabilità di ognuno di noi.

L’azione dell’amministrazione comunale in questi mesi è stata tosta e intensa, non senza qualche errore ( ma chi agisce di solito può sbagliare) che spero sia stato in numero minore rispetto alle tante azioni messe in campo grazie al gruppo di coordinamento, di cui darò riscontro in termini numerici nella prossima comunicazione.
Quello che invece spero non sia mancato è la vicinanza degli amministratori nei confronti della popolazione tutta, in particolare dei nuclei famigliari che sono entrati in contatto con il covid tra positivi e quarantena.
Concedetemi due ringraziamenti speciali.

A tutti i medici di Olgiate per il grande lavoro di coordinamento, assistenza e prezioso supporto al sottoscritto nell’affrontare le varie situazioni, a cui nessuno era almeno inizialmente preparato.

A tutti i cittadini, ai volontari civici, ai volontari delle nostre splendide associazioni, alle forze dell’ordine, alle associazioni di sanitari ed assistenza, alle tante attività commerciali che con le loro azioni, il loro coinvolgimento numericamente impressionante soprattutto nella fase di preparazione delle 3 distribuzioni delle mascherine non si sono mai tirati indietro ed hanno sempre risposto presente.

Nel ricordare che a questo favorevole momento di allentamento che coincide con l’estate potrebbe seguire un periodo, quello autunnale durante il quale l’attenzione dovrà tornare alta sia dal punto di vista sanitario sia soprattutto a livello di servizi sociali per le tante famiglie ed aziende che a settembre potrebbero essere in difficoltà per il lavoro, volevo ricordare che rimane sempre attiva la possibilità di far parte dei volontari civici e che è sempre possibile donare sul FONDO DI SOLIDARIETA’ - EMERGENZA COVID-19 che il Comune di Olgiate Comasco ha istituito grazie un conto corrente bancario dedicato alla raccolta fondi che verranno utilizzati per la gestione dell'Emergenza Covid-19 sul territorio comunale.
L'Iban dedicato è IT29A0521651620000000002948 ed è intestato al Comune di Olgiate Comasco presso il Credito Valtellinese - sede di Olgiate Comasco. 
Effettuando il versamento si consiglia di: 
  • Indicare nella descrizione del bonifico “Erogazione liberale ai sensi dell’art. 66 DL 18 2020 – Emergenza Coronavirus” 
  • Utilizzare sistemi di pagamento tracciabili (no contanti) 
  • Conservare la ricevuta del bonifico per eventuali detrazioni fiscali.
 

VOLONTARI CIVICI. 
A tal proposito, è sempre motivo di orgoglio per tutta la comunità il fatto che continuino ad arrivare le domande per svolgere il servizio come VOLONTARI CIVICI.
Sul sito del Comune di Olgiate è sempre possibile scaricare la domanda per dare il proprio contributo in questa emergenza Specificando nella DOMANDA “EMERGENZA COVIC-19”: così si attiverà uno status di “Volontario Temporaneo” per la spesa/consegna farmaci o altre azioni strettamente legate all’emergenza, ma coperti dall’assicurazione comunale. 
http://www.comune.olgiate-comasco.co.it/dettagli.aspx?c=2&sc=50&id=81&tbl=contenuti 
(A fine emergenza, per continuare a far parte dell’elenco servirà sottoporsi a visita medica). 
 
Grazie ancora per tutta la preziosa collaborazione e l’alto senso civico dimostrato, auguri a tutti di trascorrere un periodo estivo più sereno di quello passato, invitandovi per vederci dal vivo alle serate di Olgiatestate ( 11-18-25 e 26 luglio in piazza italia)  che sono state programmate per un minimo di ritorno alla normalità…seppur distanti ma sempre uniti.


Il vostro Sindaco, 
Simone Moretti 

Ultimo aggiornamento

Martedi 13 Ottobre 2020