Immagine non trovata
Carissimi Olgiatesi, 

Eccomi con il resoconto settimanale della situazione a Olgiate Comasco ad oggi, lunedì 4 maggio. 

La consuetudine è di iniziare dalle belle notizie: salgono ancora i GUARITI, arrivati a 5 e dovremmo avere solo 2 persone (dai dati ufficiali…) in quarantena.  
Il numero dei positivi che devono ancora guarire tra i nostri concittadini è 25, a questi vanno aggiunti per avere un quadro generale dei numeri dall’inizio emergenza i 5 guariti e purtroppo i 2 nostri concittadini deceduti, arrivando a 32 casi totali.
Rispetto ad una settimana fa salgono ancora i guariti, scendono le quarantene anche se si sono aggiunti 4 nuovi casi.

E da oggi inizia la tanto attesa FASE 2 che ci porterà con senso di responsabilità ed attenzione a dover convivere con il virus e ad una gestione diversa dei nuovi casi, ma non per questo meno complessa.
Dico diversa perché da una settimana a questa parte la comunicazione della Prefettura è stata sostituita dalla consultazione di un portale da parte di ATS al quale accede il Sindaco con indicati i report dei positivi-guariti-quarantena e purtroppo deceduti, senza però recare più nessun riferimento telefonico o mail delle persone positive, ma solo gli indirizzi.

Approfitto di questa comunicazione per invitare le nuove persone positive ma anche i nuclei in quarantena non segnalati nel portale ATS ( …e ci sono purtroppo) a contattarmi anche via mail all’indirizzo sindaco@comune.olgiate-comasco.co.it così da essere informato in tempo reale delle diverse situazioni e intervenire.

Un lavoro che già fanno egregiamente anche i nostri Medici di base ai quali da oggi si aggiunge anche il Dottor. Matteo Bacco, al quale a nome della cittadinanza auguro il benvenuto ed un buon lavoro. 

Prima di entrare nel merito delle novità per la FASE 2, permettetemi di condividere questo aggiornamento sulla nostra CASA ANZIANI e della FONDAZIONE che la gestisce:
La Direzione annuncia che TUTTI i tamponi effettuati sul personale della RSA sono risultati negativi.
Un grazie agli operatori, professionisti e collaboratori che mettono in atto tutte le corrette misure di prevenzione e protezione, e che si stanno impegnando al meglio per tenere gli ospiti al sicuro.
Il Virus resta fuori dal cancello. Ma non ci si siede sugli allori, non si festeggia nulla.
Manteniamo l'attenzione molto alta con accresciuto senso di responsabilità”.

E dopo questa bellissima notizia, eccoci alla Fase 2, che non significa “liberi tutti” ma possibilità da oggi di riassaporare quanto era giudicato normale, forse scontato, fino al 22 febbraio.
Dopo il Comitato Operativo di Controllo di questa mattina assieme agli uffici, alla polizia locale ed alla protezione civile si sono definite le linee guida per la settimana.
 

CIMITERO.
Oggi alle 13.00, seguendo l’orario canonico del lunedì, il nostro cimitero ha riaperto, per la gioia di tanti olgiatesi e non che si sono potuti recare di nuovo in visita ai loro cari.
Permettetemi una considerazione: quando abbiamo deciso lo scorso 3 aprile, un mesetto fa…di eseguire una  “ricognizione con rispettosa pulizia del cimiero” ci siamo molto interrogati sul gesto da compiere, sul fatto che potesse venire apprezzato da tutti, su cosa avremmo potuto toccare, o potuto eliminare (fiori secchi e vasi di fiori) sempre nel massimo rispetto e per non far torto a nessuno, perché troppo delicata la sensibilità di ognuno di noi riguardo il cimitero. A quella prima pulizia è seguita 10 giorni dopo la possibilità data ai fioristi di portare i fiori freschi al cimitero.
Oggi posso dire che queste due azioni sono certamente servite a rendere “meno amaro” il ritorno al cimitero, perché dopo 2 mesi di stop e senza praticamente precipitazioni piovose, il quadro non era certo confortante per piante e fiori, anche se la frase più pronunciata da tanti è stata: ”oggi torniamo a vivere perché possiamo di nuovo tornare a trovare i nostri al cimitero”.
 

PARCHI E GIARDINI.
Aperti da oggi anche il parco di Villa Peduzzi, Villa Camilla ed il giardino di via Repubblica, non ancora i giochi. Sarà dunque possibile tornare a passeggiare nei parchi e fare attività fisica osservando le poche ma semplici regole imparate, con la mascherina obbligatoria (ma non quando si corre…) e distanti.
 

MERCATO del Mercoledì.
Mercoledì 6 maggio riaprirà anche il mercato, solo con i generi alimentari. Saranno circa 14 i banchi presenti, disposti in maniera diversa da quella a cui siamo abituati per permettere un ingresso contingentato di circa 30 persone alla volta per effettuare la spesa ( preferibilmente effettuata da un unico membro per famiglia).
NON sarà istituito il senso unico in via Milano che resterà aperta a doppio senso di marcia
 

DISCO ORARIO e PARCHEGGI BLU.
Da giovedì 7 maggio ripartirà la sosta a pagamento sugli spazi blu ed il controllo dei dischi orari effettuati dalla polizia locale, una notizia che potrà non far fare salti di gioia, ma in ogni caso rispettosa di un contratto in essere che deve essere onorato e per garantire la giusta rotazione degli stalli per favorire le attività commerciali.
 

ATTIVITA’ COMMERCIALI aperte.
Oggi hanno riaperto numerose attività commerciali che erano chiuse da settimane, con tante difficoltà e timori legate al futuro.
Tante in queste settimane si sono letteralmente reinventate, tante hanno attivato le consegne a domicilio e da oggi l’asporto per quelle alimentari. Ed in tutto questo tempo non è mai venuto meno da parte della Commissione Comunale al Commercio, che ringrazio, un’attenzione alle problematiche della categoria. Anche sabato sera eravamo in chat a confrontarci sulle nuove misure previste e districarsi tra ordinanze regionali, dpcm governativi e faq interpretative di entrambi.
Da parte mia e della Commissione c’è la massima disponibilità a confrontarsi, a raccogliere proposte (soprattutto in ambito fiscale e sulle scadenze ) da portare sui tavoli istituzionali anche sovra comunali.

Per far arrivare la voce delle attività è sempre attiva la mail: commerciantiolgiate@gmail.com.
 

BUONI SPESA. 
Con la consegna di domani mattina 5 maggio arriveremo al valore economico di circa €. 62.000,00 dei 73.000,00 ricevuti dal Governo centrale distribuiti ai nostri concittadini beneficiari dei BUONI SPESA, variabili da 150,00 a 450,00 in base ai requisiti richiesti, al nucleo familiare ed alla presenza di bimbi
I BUONI sono spendibili in 20 Attività commerciali (tra generi alimentari, igiene e tutte le Farmacie) che hanno aderito all’iniziativa, ed altre se ne dovrebbero aggiungere. 
 

BANCO SOLIDALE.
In collaborazione con la Caritas Parrocchiale, l’Associazione NOI e le Associazioni cittadine è partito il Banco Solidale con la prima consegna di bancali di acqua, grazie alla donazione della Ditta GIOMI Acqua e Bevande, che vedrà l’aumento degli articoli a disposizione dei prossimi giorni grazie alla raccolta dei generi alimentari a lunga scadenza che le associazioni olgiatesi, il Gruppo Alpini in primis, raccoglieranno, alle quali seguiranno le donazioni dei singoli cittadini olgiatesi in modalità che saranno comunicate a breve.
Tutto il materiale donato servirà quale aiuto concreto per allestire il PACCO SPESA per le famiglie e nuclei famigliari in difficoltà per il COVID 19 quando saranno terminati i  BUONI SPESA. 
 

FONDO DI SOLIDARIETA’ - EMERGENZA COVID-19 
Il Comune di Olgiate Comasco ha istituito un conto corrente bancario dedicato alla raccolta fondi che verranno utilizzati per la gestione dell'Emergenza Covid-19 sul territorio comunale. 
L'Iban dedicato è IT29A0521651620000000002948 ed è intestato al Comune di Olgiate Comasco presso il Credito Valtellinese - sede di Olgiate Comasco. 
Effettuando il versamento si consiglia di: 
  • Indicare nella descrizione del bonifico “Erogazione liberale ai sensi dell’art. 66 DL 18 2020 – Emergenza Coronavirus” 
  • Utilizzare sistemi di pagamento tracciabili (no contanti) 
  • Conservare la ricevuta del bonifico per eventuali detrazioni fiscali 
L'Amministrazione Comunale ringrazia tutti coloro che ad oggi, tra cittadini ed amministratori comunali, hanno contribuito per fronteggiare l'emergenza a livello locale, per sostenere i cittadini in difficoltà e per la protezione civile olgiatese.
 
 
PACCHETTO FAMIGLIA – CONTRIBUTI STRAORDINARI PER LE FAMIGLIE. 
E’ stato approvato da Regione Lombardia il bando per la concessione di contributi alle famiglie che si trovano ad affrontare difficoltà economiche a seguito dell’emergenza Covid-19. 
Sul sito della Regione è possibile verificare i requisiti di ammissione e partecipare al bando. 
 
  
CENTRO DI RACCOLTA. 
Il centro raccolta, dal 5 maggio, sarà aperto, oltre che per il conferimento di scarti vegetali, anche per i rifiuti ingombranti, il legno ed il ferro. Si potrà prenotare un solo accesso alla settimana e sarà consentito conferire con l’autovettura e\o con apecar.
L'accesso sarà ampliato alle Ditte nella giornata dedicata (mercoledì mattina, sempre con formulario).
In un secondo tempo, si comunicherà la possibilità di consegna di ulteriori rifiuti (gli ultimi saranno carta, plastica, vetro, ritirati porta a porta).
L'accesso sarà ancora su prenotazione da effettuarsi tramite:   

DISTRIBUZIONE SACCHI per la RACCOLTA DIFFERENZIATA a 8 maggio.
La distribuzione annuale dei sacchi avverrà dall'8 maggio e si svolgerà presso la Palestra Comunale di Via Tarchini, presentandosi con la tessera sanitaria (Carta Nazionale dei Servizi).
E' possibile ritirare i sacchi per altre famiglie. Per ogni nucleo familiare servirà la tessera sanitaria dell'intestatario dell'utenza, indispensabile per la registrazione della consegna.
Per entrambi i servizi è necessaria la prenotazione, da effettuare tramite il sistema informatico realizzato con l'azienda Turcato all’indirizzo https://www.turcatoservizi.it/prenota/
Per chi avesse problemi di prenotazione on-line, potrà rivolgersi alla Ditta Turcato telefonando al numero dedicato: 331-6181323, nei giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00.
Dopo aver scelto "centro di raccolta" o "distribuzione sacchi", si dovranno inserire i propri dati (nome, cognome, indirizzo, telefono) e si sceglierà il giorno e fascia oraria preferiti e disponibili.
Nel caso dei sacchi rifiuti, si dovrà indicare il numero di utenze per le quali si ritira la dotazione annuale.
 

EMERGENZA COVID-19. I SERVIZI del Comune di Olgiate Comasco.
Per tutti, in particolare per le persone anziane e per quanti si trovano in quarantena rimangono sempre attivi i servizi di: 
  • SPESA settimanale, gestita dalla PROTEZIONE CIVILE direttamente contattando il numero 349/3945227 il LUNEDI’ ed il GIOVEDI’ dalle 9.00 alle 12.00. La spesa sarà consegnata il martedì ed il venerdì. 
  • CONSEGNA FARMACI a DOMICILIO – 031946400. Il SOS di OLGIATE COMASCO continuerà a garantire la consegna a tutti gli over 65 con disabilità, immunodepressi, soli o affetti da patologie e per le Famiglie in quarantena da Corona Virus dei Farmaci, per i quali si stanno attivando anche le Farmacie Olgiatesi  

 
MASCHERINE di Regione Lombardia consegnate dalla Protezione Civile.
 
Dalla Regione Lombardia tramite la Protezione Civile sono arrivate alla Città di Olgiate Comasco nelle ultime 2 settimane circa 5.700 mascherine chirurgiche alle quali si aggiungono le 2.000 acquistate direttamente dal Comune di Olgiate che saranno oggetto di una doppia distribuzione: Alle attività commerciali contando le numerose nuove aperture ed alla fascia di popolazione tra i  50 ed i 64 anni compiuti 
 
  
“VOLONTARI CIVICI”. 
E’ motivo di orgoglio per tutta la comunità il fatto che continuino ad arrivare le domande per svolgere il servizio come VOLONTARI CIVICI siamo infatti a 16 + 13 dei nostri ragazzi più giovani legati all’ambito parrocchiale 
Sul sito del Comune di Olgiate è sempre possibile scaricare la domanda per dare il proprio contributo in questa emergenza Specificando nella DOMANDA “EMERGENZA COVIC-19”: così si attiverà uno status di “Volontario Temporaneo” per la spesa/consegna farmaci o altre azioni strettamente legate all’emergenza, ma coperti dall’assicurazione comunale. 
http://www.comune.olgiate-comasco.co.it/dettagli.aspx?c=2&sc=50&id=81&tbl=contenuti 
(A fine emergenza, per continuare a far parte dell’elenco servirà sottoporsi a visita medica). 
 
 
NUMERI IN PROVINCIA di COMO. 
I numeri possono aiutare a far capire la situazione in Provincia di Como (600.190 abitanti): 
dal 28 febbraio quando abbiamo avuto il primo caso ad oggi sono risultati positivi 3.332 cittadini, con un +19 odierno che fortunatamente conferma il trend in discesa degli ultimi giorni.
Da oggi, 4 maggio servirà ancora più senso civico, di responsabilità e buon senso per ricominciare, perché questa “nuova libertà” che ci siamo riconquistati a fatica ma con un altissimo rispetto delle regole e delle limitazioni non ci venga.
 

Il vostro Sindaco, 
Simone Moretti 

Ultimo aggiornamento

Martedi 13 Ottobre 2020